Lettera aperta alla Città da Mario Maffey

Campagna in fiera
Dicembre 16, 2021
Celebriamo Giuseppe Gibboni
Gennaio 26, 2022

🚨 RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO



Il carissimo dott. Mario Maffey, amico di questa pagina, ma sopratutto amico di Campagna, ci ha fatto pervenire questa lettera aperta alla Città che pubblichiamo con immenso piacere.
- - -
Buon 2022 Campagna, Campagna,
Io non ci vivo più ormai da lungo tempo, ma non ci vivo più solo fisicamente perchè il mio pensiero, il mio animo, tutto il mio essere è stato ed è sempre presente - Qui ho vissuto la mia infanzia e la prima parte della mia adolescenza e i ricordi sono in me radicati in modo profondo, in pratica con la mente non mi sono mai allontanato, e mi sembra, come chi ci vive stabilmente, di conoscere un po’ tutti.
Ho con qualcuno rapporti frequenti, con altri ci si sente ogni tanto, altri li si incontra per caso, altri ancora sono semplici conoscenti. Più o meno siamo tutti vicini, viviamo gli stessi luoghi, parliamo delle stesse cose e questo ci accomuna.
La cerchia è comunque piccola. Le strade e i punti di riferimento sono gli stessi, i fatti sono sempre i medesimi, e questo ci offre un codice condiviso con cui scambiare le nostre opinioni. Ci si incrocia sovente. A volte si vedono gli altri solo da lontano, o magari solo in qualche occasione pubblica, ma il contatto rimane comunque vivo, non appena uno muove un piede per strada e mostra così la propria presenza agli altri. quindi tanto vale identificarsi come amici.
Ogni tanto spunta il personaggio del momento. Quelli più bizzarri arrivano sulla bocca di tutti, e basta qualsiasi loro minima capacità, leggenda o pettegolezzo per portarli nelle piazze e nei bar in cui ci troviamo a discuterne.
Le storie si gonfiano, si plasmano, passano di bocca in bocca un po’ copiate e un po’ esagerate, fino a diventare una storia nuova e differente, ma sempre incredibile. Sempre pazzesca. Ma che resta, deve restare, sempre e soltanto amichevole.
Non mi sembra ci siano giornali locali. Non servono. le notizie passano così di bocca in bocca. Non serve altro, perché siamo in pochi. E ogni piccola notiziola o ogni possibile fatto diventa materiale buono per il chiacchiericcio.
Perchè tutto sommato è proprio il chiacchiericcio a tenerci uniti, assieme, per migliorarci per crescere-
Serve poco per far parlare di sé. Basta fare qualcosa il passaparola lo porterà comunque, perché è un dialogo per buona parte utile a tenerci uniti, ma In questo flusso bisogna saperci entrare in modo intelligente, senza rifiutarlo, ma senza introdurre elementi nuovi: chi lo fa aggiunge rumore, ma ne esce più debole di prima. Chi inventa si fa la nomea di chiacchierone, e poi chi gli crede più?
Le persone che contano hanno il loro ruolo, e questo ruolo, semplicemente, rende queste persone un po’ diverse dalle altre. Proprio perché hanno un ruolo, ed in quel ruolo sono identificate all’interno del nostro tessuto sociale nel costante lavoro diretto a una crescita comune ed è l’amicizia a fare la differenza,
La nostra Campagna è una CITTA' piccola ma forte. E’ forte perchè ci sono tanti grandi legami, culturali, storici, religiosi che creano una trama che unisce tutto e tutti. Campagnesi facciamo squadra e sentiamoci parte di un rinnovamento volto a conseguire lusinghieri obiettivi
Buon 2022 a tutti con affetto
Mario Maffey
Parole a nostro avviso sacrosante, profonde, intelligenti e lungimiranti, grazie dott.Maffey.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi